1-7 Agosto – Settimana dell’Allattamento al Seno

Per la prima volta partecipo “attivamente” alla World Breastfeeding Week, ovvero la Settimana dell’Allattamento al Seno, un evento promosso dal WABA (The World Alliance for Breastfeeding Action), che richiama l’attenzione dell’opinione pubblica sull’importanza dell’allattamento al seno.
Lo scopo di questa e altre organizzazioni come La Leche League International, è di fornire alle madri informazioni, supporto e incoraggiamento per l’allattamento al seno, elemento importantissimo per un sano sviluppo psicofisico del bambino e della mamma.
L’obiettivo che si prefiggono queste organizzazioni è alto: allattamento esclusivo al seno fino ai sei mesi, prolungato anche dopo lo svezzamento, insieme ad una dieta corretta, fino ai 2 anni.

Celebrata nella maggior parte degli Stati questa settimana, in Italia la Settimana Mondiale dell’Allattamento Materno ricorre invece nel mese di ottobre, con eventi in molte città.

In Italia una delle organizzazioni che promuove l’allattamento è la MAMI (Movimento Allattamento Materno Italiano Onlus).
Dal loro sito ho scaricato un documento molto interessante: sfata molte credenze popolari, spiega come e perchè iniziare l’allattamento durante la prima ora di vita e indica alcune idee per promuovere l’allattamento al seno.
Sempre sul sito del MAMI si può trovare un elenco completo di link e risorse per chi allatta .

E allora non mi resta che augurare buona settimana a tutte le mamme, invitando tutti a promuovere l’allattamento al seno supportando le neomamme, partecipando alle manifestazioni che spero ci saranno il prossimo ottobre, raccontando la propria esperienza positiva, e perchè no, condividendola magari anche sul mio blog.

Annunci

3 Risposte so far

  1. 1

    federica said,

    Fa piacere vedere un post del genere in un blog non specializzato. Di solito di allattamento al seno se ne parla solo in certi siti, nati proprio per lo scopo.

    Vedere quindi che si comincia a parlare di allattamento al seno prolungato in maniera “normale” e non straordinaria fa piacere.

    Io non sono una partigiana dell’allattamento prolungato, nel senso che non mi occupo attivamente di divulgare questa pratica, ma comincio a stufarmi ogni volta che mi devo giustificare del fatto che allatto ancora mia figlia (15 mesi).

    Molti si stupiscono e mi chiedono il perché

  2. 2

    equAzioni said,

    direi che fa ancora più piacere a me sapere che ci sono persone come te che riescono a portare avanti così tanto l’allattamento!
    nemmeno io in realtà sono un'”attivista”e anzi, avendo un unico figlio di 2 mesi e mezzo sono ancora alle prime armi….
    se però il parlare della propria esperienza e qualche consiglio mirato possono aiutare qualche altra mamma, ben venga, sono disponibile!

    l’allattamento, oltre ad essere davvero importante per il bambino a livello di nutrimento, è un momento speciale, intenso, fatto di intimità e di sgaurdi tra mamma e figlio/a che niente e nessuno potrebbe sostituire in altro modo.
    anche SOLO per questo motivo a mio parere bisognerebbe andare avanti il più possibile, impegni improrogabili permettendo

  3. 3

    isabella said,

    Ciao a tutti, la nostra bambina Vita, ha quasi 16 mesi e ancora non ne vuole sapere di smettere di prendere il seno, io a volte sono un pò stanca, ma per amor suo glielo dò quando lo vuole e a volte mi succede di avere ancora degli ingorghi nei seni cosa che mi succedeva all’inizio, che strano è, comunque se fa così bene ben venga l’allattamento prolungato
    un abbraccio


Comment RSS

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: