Olimpiadi Pechino 2008 – politica, sport, diritti umani e tanta ipocrisia

Comunque la si pensi, il problema della violazione dei diritti umani e della libertà di espressione è grave in Cina come in tanti altri paesi del mondo. Che ad occuparsene debba essere lo sport, la politica o i media, non è possibile stabilirlo, personalmente credo nella politica dei piccoli passi, nella politica dei piccoli gesti quotidiani, che possono e devono essere compiuti da tutti noi.

Quello che tutti noi possiamo fare è non interessarci a dei problemi solo perchè un evento sportivo e tutto il business che ci gira intorno li ha portati alla ribalta, per poi dimenticarcene subito dopo. Ma continuare a credere, esigere e non dare mai per scontata la libertà di informazione e di espressione, esprimere solidarietà e cominciare a comportarci in modo coerente, responsabile ed equo. Tutto il resto sono solo parole che tendono a mascherare l’ipocrisia.

Annunci

2 Risposte so far


Comment RSS

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: