Come riutilizzare un vecchio asciugamano

Ogni tanto mi chiedo come certe idee vengano in mente alle persone…

Mi riferisco per esempio al tutorial di Marmadaisy che spiega come riutilizzare un vecchio asciugamano per creare un oggetto a dir poco pratico, in particolare per le persone con capelli lunghi o, come davide, con lunghi e pesantissimi dreadlocks, specie se bagnati.

Si tratta di un turbante da bagno, ecco la foto:

Ed ora passiamo alla tecnica, per chi non sapesse l’inglese.

Per prima cosa procuratevi un asciugamano grande (lunghezza 120 cm) e piegatelo a metà, lavorando a partire dall’orlo già esistente.

Sul lato dove avete piegato l’asciugamano misurate 25 cm e segnate con un gesso; da quel segno misurate altri 8 cm e da quest’ultimo ancora 8 cm, ma questa volta verso l’alto e segnate nuovamente col gesso.

Tracciate quindi una linea curva dal segno della prima misurazione a quello della terza e poi proseguite fino all’angolo dell’asciugamano.

Forse dalle immagini risulterà più chiaro:

Tagliate e cucite il lato curvo al rovescio, di modo che le cuciture rimarranno nascoste e appena prima della punta cucite un elastico che servirà per fermare l’asciugamano.

Girate il lavoro sul dritto e per finire, dopo averlo provato e aver preso le misure, cucite un grosso bottone sul davanti, al centro.

Una volta indossato il turbante, fermerete l’elastico con il bottone et….voilà: niente più sgocciolii nè asciugamani che si disfano lasciando cadere i capelli bagnati!

Visto che l’esperimento è riuscito e visto che i dreadlocks, se lunghi, non sono il massimo in estate e possono diventare davvero molto pesanti, causando talvolta anche il torcicollo, ho deciso di realizzare anche una versione in cotone leggero, che non serve per asciugare i capelli, bensì solo a tenerli raccolti.

Annunci

1 Response so far

  1. 1

    Ivana said,

    Grazie 1000… finalmente una spiegazione CHIARA in italiano!!! Ora mi cimento…


Comment RSS

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: