Banca del latte

In questo blog ho parlato di quanto sia importante l’allattamento al seno per i nostri bambini, e di quanto a volte bisogna lottare, sforzarsi e non cedere alla tentazione del tanto comodo latte artificiale, che nulla ha da invidiare a quello materno.
Ma ci sono sempre più mamme che purtroppo, loro malgrado non hanno la possibilità di nutrire il proprio figlio come vorrebbero, attaccandolo al seno.
E ancora ci sono mamme a cui invece il latte non è ancora arrivato, perchè i loro bambini avevano tanta fretta di venire alla luce.
E’ per i neonati prematuri, per quelli che hanno subito interventi chirurgici di resezione intestinale, che hanno gravi intolleranze alle proteine del latte vaccino, o per quelli che hanno delle allergie o patologie particolari (per cui l’unica alternativa potrebbe essere rappresentata dall’alimentazione parenterale con catetere centrale) che il latte materno diventa indispensabile.
E allora, come una volta facevano le balie, questi bambini possono ricevere un dono grandissimo: il latte di altre mamme.
Le banche del latte servono proprio a questo: raccogliere, conservare e distribuire ai diversi centri ospedalieri il latte umano, alimento tanto prezioso perchè ricco di anticorpi, con un grande potere nutritivo e anti-infettivo e nutrimenti insostituibili.
Qualsiasi mamma in buona salute e che ha uno stile di vita e un’alimentazione equilibrati può donare il proprio latte recandosi negli ospedali attrezzati. Alcuni centri organizzano anche la raccolta a domicilio. Nessuna paura di non averne poi abbastanza per il proprio figlio: come tutti sanno non si ha una riserva di latte, bensì più la ghiandola mammaria è stimolata più si ha la possibilità di avere latte.

Io sono donatrice del sangue da 10 anni (ora sospesa fino ad un anno dal giorno del parto), sono iscritta nelle liste per la donazione del midollo osseo e mi piacerebbe molto poter donare anche il mio latte.
Un unico ostacolo. Le banche del latte non vengono pubblicizzate in alcun modo, non viene fatta un’opera di sensibilizzazione nemmeno durante i corsi preparto o durante la degenza in ospedale dopo il parto.

E così sto cercando di barcamenarmi tra le poche informazioni carpite di qua e di là in internet. A tal proposito vorrei citare l’interessante articolo sul blog di “una mamma”

Questo invece l’elenco (tratto da internet!) dei principali centri operativi (spero…) come banche del latte in italia:

ANCONA Patologia e Terapia Intensiva Neonatale, Azienda Ospedaliera Materno-Infantile G. Salesi Referente: AFD P. Rocchetti – Prof. V. Carnielli – tel. 071/5962368

AREZZO Sezione di Neonatologia, Ospedale San Donato Referente: Dott.ssa D. Cianfrini Via Pietro Nenni – 52100 Arezzo – Tel 0575/305712

BRINDISI Unità di Terapia Intensiva Neonatale e Patologia Neonatale, Divisione di Pediatria, Azienda Ospedaliera A. Di Summa – Referente: Dott. G. Presta, Prof. G. Latini – Tel 0831/510471

BUSTO ARSIZIO (VA) Unità Operativa di Pediatria, Sezione Immaturi, Ospedale di Circolo Referente: Dott. R. Giorgietti – tel. 0331/817416

CAMPOSAMPIERO Divisione Pediatrica, Presidio Ospedaliero P. Cosma – tel. 049/9324632

COMO Divisione di Pediatria e Patologia Neonatale, Ospedale S. Anna – tel. 031/5855354

CESENA Reparto di Patologia Neonatale, Referente: Sig.ra Valdifiori – tel. 054/7352844

FIRENZE Ospedale Meyer di Firenze – tel. 055/5662443

LUCCA Divisione Pediatrica, Ospedale Generale Provinciale – tel. 0583/970371

MILANO Ospedale Macedonio Melloni – Reparto di Patologia Perinatale – Tel 02-63633251

NOVARA Azienda Ospedaliera Ospedale Maggiore della Carità – tel. 03213751

PIACENZA Dipartimento Materno-Infantile, Presidio Ospedaliero Ospedale San Paolo – tel. 0523/322278

PORDENONE Pediatria-Neonatologia, Azienda Ospedaliera S. Maria degli Angeli – tel. 0434/399421

REGGIO EMILIA Divisione di Pediatria, Azienda Ospedaliera S.M.N. – tel. 0522/296278

ROMA II Cattedra di Clinica Pediatrica, Azienda Policlinico Umberto I – tel. 06/49979337
Lattario dell’Ospedale Bambino Gesù – tel 06/68592246

SASSARI Reparto di Neonatologia, Istituto di Clinica Pediatrica e Neonatologia – tel. 079/228320

SIENA Istituto di Pediatria Preventiva e Neonatologia – tel 0577/586551

TORINO Azienda Ospedaliera O.I.R.M. S. Anna Referente: Dott. E. Bertino – 011/3134444

TRENTO Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale, Ospedale S. Chiara – tel. 0461/903512

TREVISO Banca del Latte gestita in collaborazione tra il Servizio di Pediatria e il Servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica (SDN)della ULSS 9

UDINE Azienda Ospedaliera S. Maria della Misericordia – tel. 0432/552697

Ora non mi resta che effettuare gli esami del sangue richiesti (epatite b, epatite c e hiv) e contattare l’ospedale Macedonio Melloni di Milano per poter diventare donatrice. E appena donato il latte non mancherò di raccontarvi il resto dell’avventura…

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: