Come cucire la mutanda impermeabile di un pannolino lavabile

Ho cominciato ad usare i pannolini lavabili con Ale fin dal primo giorno di rientro dall’ospedale dopo la dimissione post-parto e, nonostante avessi avuto qualche dubbio prima di provarli, non posso che consigliarli a tutti.
Sono comodi , ecologici, non fanno arrossare la pelle del bambino e permettono di risparmiare non poco!

Ma non sapendo stare con le mani in mano ho deciso di provare ad essere tanto ecologica da autoprodurmi una mutanda impermeabile, di quelle in cui si inseriscono degli inserti in cotone, i prefold.
E così una domenica pomeriggio a casa, la voglia di “fare” e creare qualcosa con le proprie mani ed è nata La Mutanda!

Sono solo al mio primo tentativo ma già mi ritengo abbastanza soddisfatta. Considerando che non sono una sarta e che questa voleva solo essere una prova per avere un modello di base su cui lavorare….

la prima mutanda impermeabile autoprodotta

e l’originale

Che ne dite??

Tutti i materiali utilizzati li ho recuperati tra quelli che già avevo in casa: una fettuccia per bordare la mutanda, un elastico (troppo poco elastico) e della stoffa sufficientemente impermeabile, ma a strisce (se notate dalla foto c’è una cucitura verticale al centro della mutanda, che però tiene perfettamente! è solo antiestetica), del velcro.

Per ottenere il cartamodello ho semplicemente steso una mutanda originale e ne ho tracciato i contorni su un foglio di carta (per i miei cartamodelli uso sempre i fogli di carta che ci sono tra i vari pezzi dei mobili dell’Ikea, all’interno delle scatole: sono perfetti ed è un buon modo per riutilizzarli!) e poi ho ripetuto l’operazione sulla stoffa da utilizzare per il mio primo modello. Attenzione: ricordatevi di verificare che il vostro modello sia simmetrico!

Ho tagliato poi la stoffa (nel mio caso ho unito le due stoffe al centro….) e ho cucito l’elastico con sopra la fettuccia per creare un bell’orlino tutt’attorno. E infine ho cucito il velcro, cucendo la parte morbida sul davanti del pannolino, mentre altri due rettangolini di velcro duro sui fianchi, che servono per chiuderlo.

Ora non mi resta che trovare il tempo di andare a Milano a fare shopping in un bel negozio di tessuti e scampoli, preparare tutto l’occorrente e provare ancora!

Prossimamente pubblicherò la foto del mio bimbo-fotomodello con indosso La Mutanda…!!

Annunci

17 Risposte so far

  1. 1

    Linda said,

    Bellissima!!!
    Complimenti! Prima o poi con tutti i nostri tentativi diventeremo delle brave sartine!!
    Avrei una domanda da porti, che stoffa hai usato per rendere impermeabile la tua mutandina? piacerebbe anche a me produrne una come la tua, mi sono un pò stufata di quelle di pile!
    Ciao a presto
    Linda
    🙂

  2. 2

    equAzioni said,

    questo è un bel problema….la stoffa che ho usato la avevo in casa, non so esattamente che materiale sia.
    ma è abbastanza impermeabile ed è traspirante!
    le mie ricerche nei negozi di stoffe e scampoli per ora non hanno avuto buoni esiti: un sacco di stoffe impermeabili, ma non traspiranti…..!!
    per ora continuo con la stoffa che ho, poi vedrò!

  3. 3

    Barbara Fregi said,

    che bello trovare sempre più spesso mamme che si ingegnano per riutilizzare le cose di casa per confezionare altro….evviva il riciclo! Salve a tutti/e, sono Barbara e faccio parte di un gruppo di ecomamme accanite fans dei pannolini lavabili che si stanno mobilitando per portare avanti quella che noi chiamiamo “la rivoluzione dei pannolini”. Ci stiamo attivando per creare un sito informativo (www.pannolinilavabili.info, in fase di lavorazione) che possa servire come base di partenza per le mamme che desiderano saperne di più sui pannolini lavabili, anche per chi come voi si arrangia a cucirseli da sè! Forniamo cartamodelli di vari modelli, dai pocket ai fitted alle mutandine trainers. Per quel che riguarda il tessuto impermeabile ma traspirante si chiama PUL (PoliUterano Laminato), e purtroppo qui in Italia non si trova. Di recente ho organizzato un gruppo di acquisto di PUL dall’America (www.verybaby.com , uno dei siti specializzati nella vendita di tessuti per pannolini lavabili), se siete interessate ad averne un po’ ve ne posso rivendere qualche metro…scrivetemi per qualsiasi cosa sui lavabili, sarò entusiasta di rispondervi!
    Salutoni e complimenti a tutte
    Barbara Fregi
    tre.topini@alice.it

  4. 4

    Barbara Fregi said,

    PS: se volete passate a dare un occhio ai nostri progetti sul wiki http://pannolinilavabili.pbwiki.com/FrontPage
    …e se vi va di partecipare seriamente al nostro movimento ecoambientale, unitevi a noi!!!!

    Di nuovo ciao
    Barbara

  5. 5

    ecomamma said,

    Ciao!

    Ma che brava!
    Il tuo primo esperimento è venuto benissimo, chissà come verranno bene gli altri!!!
    Io sono una frana in queste cose e invidio moltissimo chi come te *sa fare*, oltre ad essere uno stile di vita ecologico ed economico deve essere anche gratificante!

    Ciao,
    Anna

  6. 6

    chiara said,

    Bellissima la MUTANDA!!!!
    Ne voglio fare una anche io!
    Pensa che ieri per la prima volta, dato che i prefold tg. S non gli vanno più, per la prima volta gli ho messo un CIRIPA’!!!
    Evviva i ciripà! Ci stava comodissimo e si è svegliato alle 6 con il pigiamino e il bodi asciuttissimi!
    Purtroppo però anche le mutande impermeabili della S sono un po’ strettine… se avessi un po’ di questo benedetto PUL mi farei una taglia M!!!
    E se prendessi il PUL delle due taglie S e le cucissi insieme come hai fatto tu???
    Potrebbe essere un idea?

    ciao
    bellissima la zucchina con ale
    domani la faccio vedere ai miei bambini che mi chiederanno se quello è il bambino della rivoluzione che non russa e perchè lui ha delle foto così belle e il nostro michele no!

    riciao
    Chiara

  7. 7

    equAzioni said,

    ciao barbara
    bello il progetto pannolinilavabili.info. anche io e davide stiamo allestendo un sito informativo/negozio online per promuovere l’uso di alternative ecologiche per tutti gli aspetti della vita familiare

  8. 9

    […] molta scelta (non si reisce a trovare nemmeno il PUL, il tessuto impermeabile che si usa per fare le mutande impermeabili dei pannolini lavabili) mi sono buttata in rete e finalmente ho trovato i materiali che fanno al caso […]

  9. 10

    Laura said,

    COMPLIMENTI!!! Anche io faccio i pannolini per la mia cucciola, ma non sono mai riuscita a trovare la stoffa impermeabile e quindi compro le mutandine. Tu dove l’hai trovata?
    GRAZIEE!!!

  10. 11

    equAzioni said,

    grazie. purtroppo la stoffa l’avevo in casa e non so da dove arrivasse. per ora non sono riuscita a trovarla nemmeno io. quando finirò quella che ho…vedremo! mandami le foto dei tuoi pannolini!!! che materiali usi tu quindi?

  11. 12

    Grande post! Complimenti per il blog!!!

  12. 13

    equAzioni said,

    graziegraziegrazie!!!!!!

  13. 14

    michela said,

    Fantastica! io provo a farla utilizzando la cuffia per la doccia. tra l’altro ha già la fascia elastica per la vita. La taglio. faccio i bordi con gli elastici morbidi nelle gambe, il velcro e via… Forse però non è traspirante.. che dite?

  14. 15

    equAzioni said,

    che ridere….mi viene in mente l’immagine del bimbo con la cuffia da bagno come pannolone….in effetti non avrebbe bisogno nemmeno di modifiche, solo due tagli per le fessure per le gambe….!
    però la userei per le emergenze perchè come dici tu non credo proprio sia molto traspirante….
    ma sono convinta che sia proprio da queste idee che nascono le invenzioni geniali!!
    se ci provi fammi sapere….

  15. 16

    michela said,

    l’ho fatta! é buffissima. come faccio a metterti la foto?

  16. 17

    equAzioni said,

    mandami la foto via mail che poi la metto anche sul blog!!
    sono proprio curiosa di vederla!!


Comment RSS

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: