Sicurezza in casa

Sono sufficienti piccole accortezze per evitare tanti incidenti in casa, soprattutto se ci sono bambini in casa.

In bagno teniamo sempre una bottiglia di vetro contenente una soluzione di acqua e amuchina all’1%, per pulire e disinfettare il faciatoio o per dare una passata veloce al sederino di Ale.

Soprattutto quando parenti e amici vengono a trovarci però potrebbe facilmente essere scambiata per una bottiglia d’acqua da bere, o essere usata per esempio per pulirgli gli occhietti o la bocca. Questo può essere evitato con un’etichetta che ne segnala il contenuto.

Per farla bastano della carta o cartoncino, un pennarello, un paio di forbici e della carta adesiva (decofix), che ricoprendo l’etichetta di una pellicola impermeabile la ripara da eventuali schizzi che potrebbero rovinarla.

A prova anche di nonni….

Annunci

3 Risposte so far

  1. 1

    Giuly said,

    Questi nonni 😀 😀
    Abbiamo dato la bella notizia alla nonna Elena e al nonno Claudio!
    Finalmente..

  2. 2

    ecomamma said,

    Non ci sarei mai arrivata a fare le etichette così,ma è una grande idea! Io in bagno non tengo nulla del genere in vista, sul fasciatoio ci metto sempre un asciugamano pulito (ho preso questa abitudine perché quando Ricky era piccolo la gatta, gelosa, dormiva sul fasciatoio, quindi quando lo usavo d’urgenza ci stendevo sopra un asciugamano e mi è rimasta questa abitudine).

    Ma il consiglio dell’etichetta è davvero geniale, ho delle bottiglie di vetro con l’acido citrico …

    Mi sa che prenderò spunto!

    Ciao,
    Anna

  3. 3

    […] spazio circostante il bambino deve essere sicuro per evitare che ad ogni suo minimo movimento segua un “Noooooo, quello nooo!!”: […]


Comment RSS

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: