In preparazione…un tappeto da gioco

Oggi per la prima volta dopo 6 mesi e 10 giorni mi sono separata da Ale per ben 3 ore, durante le quali lui e suo papà sono andati a Milano.

Tre ore non sono molte eppure l’essere sola in casa mi ha fatto un effetto strano, ma mi ha dato anche la possibilità di sedermi davanti alla macchina da cucire senza nessuna distrazione.

E’ da un pò che volevo imbarcarmi in un lavoro parecchio lungo e oggi finalmente mi ci sono messa sul serio: quadrato dopo quadrato ho ritagliato dai miei numerosi scampoli molti dei moduli che andranno a completare la coperta-tappeto gioco per Ale. Tra poco infatti inizierà a voler esplorare lo spazio attorno a lui e quindi a muoversi sempre di più: su questo tappeto appoggiato sul pavimento potrà stare sdraiato, seduto, potrà giocare o abbozzare i suoi primi tentativi di gattonamento.

Il lavoro sarà lungo perchè voglio utilizzare delle strisce di stoffa non molto grandi che altrimenti non saprei come utilizzare, ma di cui mi piacciono le fantasie, che potrebbero andar bene sia per un maschietto che per una bimba.

stoffe-001

Non appena il tappeto sarà terminato pubblicherò le foto del risultato!!!

Annunci

5 Risposte so far

  1. 1

    SARA said,

    ma di cui mi piacciono le fantasie, che potrebbero andar bene sia per un maschietto che per una bimba… pensate gia’ al secondo :D??
    nbo scherzo, e tra l’altro non sono affari miei!!
    ma e’ un modo per dirvi che siete una famiglia bellissima, davvero, da cui trarre ispirazione.

    sara

  2. 2

    equAzioni said,

    no, non ancora!! da educatrice di asilo nido so quanto i bambini crescono in fretta, soprattutto nei primi anni e il mio ale me lo voglio godere per bene solo soletto.
    ma in parte ci hai azzeccato, perchè dopo di lui ci piacerebbe tanto avere una femmina e se la cosa si dovesse avverare….bè, io mi son portata avanti!!
    il tappeto gioco comunque procede: qualche giorno ancora e ale ci potrà rotolare sopra!!

  3. 3

    SARA said,

    sara’ contentissimo 😀
    dovresti brevettarle queste cose, sei veramente brava!!
    se mi dici che questo in parte(come credo) e’ merito della tua esperienza come edcuatrice, mi fai contenta, cosi’ ho una speranza anche io eheh quanso e se avro’ dei bambini miei…

  4. 4

    equAzioni said,

    con il proprio figlio è sicuramente tutto diverso: fare l’educatrice dei figli degli altri è decisamente più facile per certi versi.
    ma sicuramente avere un pò di esperienza aiuta tanto: dal cambio dei pannolini, al farli addormentare o mangiare.
    ma soprattutto io credo di avere le orecchie abbastanza “foderate”rispetto ad una qualsiasi altra mamma e questo mi permette di sopportare i suoi pianti in modo un pò più tranquillo, forse.
    vedrai, quando sarà il tuo momento sarai un’ottima mamma!

  5. 5

    […] Dicembre 17, 2008 · Archiviato in autoproduzione, cosa fare con…, decrescita, essere genitori &#183 Tagged autoproduzione, bambini, decrescita, genitori, gioco, neonati Dopo alcuni giorni di lavoro finalmente oggi ho finito il tappeto!! […]


Comment RSS

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: