Portati una tazza al lavoro (bring a mug to work)

Nell’ufficio dove lavoro, come credo nella maggior parte degli uffici, è ormai diventata consuetudine usare i boccioni per l’acqua. In effetti sono comodissimi, e permettono di avere acqua fresca o ghiacciata, senza dover acquistare le bottigliette al distributore o necessariamente bere quella del rubinetto. mugPerò una cosa che mi cruccia da tempo è il dover usare un bicchiere di plastica e poi buttarlo ogni volta che ci si appresta a bere.

In misura minore lo stesso cruccio mi coglie davanti alla macchinetta del caffè, se calcoliamo un paio di caffe al giorno a testa, la quantità di rifiuti prodotti giornalmente da ogni ufficio, solo per la pausa, è mostruosa!

boccione_acquaQuindi da qualche giorno, ho convinto un paio di colleghi a portare una tazza al lavoro e usare quella per bere l’acqua dai boccioni evitando lo spreco dei bicchieri di plastica. Ma non è finita qui, siccome fortunatamente al lavoro siamo dotati di forno a microonde, abbiamo deciso di portare le nostre miscele preferite per scaldare l’acqua nelle nostre tazze e farci il tè e il caffè senza dover ricorrere alla macchinetta. In questo modo, oltre a salvaguardare l’ambiente, beviamo qualcosa di più sano e gradevole (c’è chi si è portato il nescafè, chi il twinings io manco a dirlo il te nero equosolidale) e risparmiamo pure!!

Certo fa ancora un pò effetto andare in giro per l’ufficio con la propria tazza, ma spero davvero di riuscire a diffondere questa piccola buona pratica, senza voler convincere ne rompere le scatole a nessuno. In fondo, l’idea non è nè nostra nè tantomeno nuova. Tanti anni fa infatti, quando io e Francesca abbiamo vissuto e lavorato un pò in Nuova Zelanda, praticamente in ogni posto di lavoro c’era un angolo pausa, con tazze, bollitore e caffe gratuiti per tutti i dipendenti. E ho scoperto parlando con un mio amico che lavora a Manchester in una grande compagnia aerea, che da loro è policy aziendale fornire a tutti, il primo giorno di lavoro, la “company mug”, la tazza aziendale con la quale bere e ricaricarsi durante le pause…Andate via, ho una scadenza da rispettare..

Annunci

5 Risposte so far

  1. 1

    SARA said,

    uh…posso copiare l’idea??
    nel mio asili nido, che in realta’ e’ un micronido, noi educatrici usiamo bicchieri di plastica usa e getta. in verita’, io e un’altra ragazza ci scriviamo sopra il nostro nome e lo facciamo durae almeno 1 settimana, ma si sporca un sacco e lavarlo non e’ facile.
    credo che a loro, per natale, regalero’ una bella tazza, sisi 😀

  2. 2

    chiara said,

    Noi in ufficio (80% donne 20% uomini) ce l’abbiamo tutte!!!!!
    Ognuna la sua tazza e miscele di te e tisane a volontà!
    E ogni tanto qualcuna porta pure un torta o qualche altra leccornia fatta in casa…
    Ma che, lavoro in paradiso e non me ne sono mai accorta?

    Ciao
    Chiara

  3. 3

    Franny said,

    L’anno scorso, nel piccolo ufficio in cui lavoravo mi portavo la tazza, il cucchiaino e un asciugamano.

  4. 4

    equAzioni said,

    sono contento che altri abbiano gia avuto la stessa idea, e certo che potete copiare l’idea, (che di certo non è mia!) anzi diffondiamola il piu possibile, fa bene a noi, al nostro portafoglio e all’ambiente!

  5. 5

    […] Possiamo ridurre l’impatto sull’ambiente determinato dalla pausa caffè adottando negli uffici macchinette del caffe che non prevedano la discesa automatica del bicchierino e del cucchiaino di plastica ma consentano di usare una tazza in ceramica. […]


Comment RSS

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: