Svezzamento…trent’anni fa!

oldsvezzamento

Siamo alle prese con lo svezzamento di Ale che procede decisamente bene. A dire il vero infatti mi aspettavo molte più smorfie per i nuovi sapori e le consistenze così diverse da quella del latte, a cui è abituato. Invece il piccoletto gradisce eccome e spazza tutto il contenuto della sua scodella, come se avesse mangiato imboccato col cucchiaio da sempre.

Per ora abbiamo assaggiato oltre al brodo di carota e patata a cui abbiamo aggiunto dopo qualche giorno una zucchina, e poi ancora erebtte e spinaci, crema di riso, di mais e tapioca e liofilizzato di agnello e ancora omogenizzato di pollo, coniglio e tacchino. Il tutto condito con un cucchiaino d’olio e uno di grana.

Qualcuno deve avergli confidato che con alcuni cibi si possono fare delle maschere di bellezza perchè quando gli diamo il cucchiaino in mano oltre a masticarselo tutto si spalma su tutto il viso uno strato di pappetta che dopo qualche minuto si secca, proprio come le migliori maschere all’argilla!

E così, tra una pappa e l’altra mia mamma mi raccontava un pò stranita di quando era lei ad essere alle prese con lo svezzamento mio e di mio fratello. Stranita, sì, perchè rispetto a trent’anni fa sembra che il mondo sia completamente impazzito…inizialmente pensavo che i suoi ricordi si fossero un pò sbiaditi (in fondo lo sono già i miei dei primi giorni di vita di Ale e sono passati solo 8 mesi). Poi ha trovato un libricino con le indicazioni dello svezzamento che ha seguito con noi, trent’anni fa….

Se volete scoprie come sono cambiate le linee guida in trent’anni potete dare un’occhiata al libricino edito dal Centro Lombardo per l’educazione sanitaria del popolo che ho scannerizzato.

Concludo con una domanda che non posso fare a meno di pormi: per quanto non faccia molta differenza inserire prima la frutta e poi le pappe o viceversa o far mangiare spinaci e broccoli subito o più avanti e inserire la carne fresca subito o aspettare dopo i 10 mesi, perchè non esiste un unico piano indicativo dello svezzamento uguale per tutti i pediatri??

E voi? Provate ad indagare con le vostre mamme e raccontateci se siete stati tirati su più o meno con questo modello…

Annunci

3 Risposte so far

  1. 1

    mammavale said,

    Ciao Francy!
    Eheh, non esiste perché ogni pediatra ha un parere diverso. D’altronde, non c’è neanche una indicazione – non dico uguale ma almeno simile – per l’alimentazione degli adulti.
    Comunque secondo me bisogna seguire un po’ le reazioni del bimbo, vedi come gli gustano le cose, anche se mi sembra di capire che Ale gradisca tutto!
    Baci

  2. 2

    sandropaola said,

    Non so’ come tu,figlia mia,possa essere sopravissuta allo svezzamento di trenta anni fa’: latte vaccino dopo i 3 mesi , glutine fino dalle prime pappe [dai 4-5 mesi]…. per fortuna ce l’hai fatta sei diventata grande,bella e mamma di uno splendido Ale !!! ma noi mamme, ora nonne, come possiamo dare i nostri [preziosi ?!!] consigli alle nostre figlie ? Un bacio grosso

  3. 3

    Désirée said,

    Il mio Alessandro ha 21 mesi e come il tuo non mi ha mai dato problemi con lo svezzamento. Ho iniziato con le prime pappe verso i 4 mesi e mezzo e ho poi inserito tutto gradatamente seguendo i consigli della pediatra. Come scritto nel librettino, ho degli orari precisi ma non troppo, diciamo che sono regolati sulla giornata del mio pupo, e anche la quantità. Non sono il tipo che sta lì a infilargli il cucchiaino in bocca di forza o a girare per casa pur di farlo mangiare. Insomma il momento del pasto devo dire che è tranquillo qui in casa, seduto al suo posto a mangiare tutto e di tutto ormai. Semmai a volte si lamenta quando finisce la pappa…… 🙂


Comment RSS

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: