1,2,3..Buono famiglia in Lombardia per le famiglie numerose

buono_famiglia

Ancora un buono famiglia in Lombardia, questa volta per le famiglie numerose, ovvero con almeno 3 figli minorenni a carico.

Come al solito il primo passo è quello di capire se effettivamente si rientra nel “piano salva crisi”, operazione troppo spesso talmente complicata da far desistere i cittadini a richiedere il bonus.

In questo caso le famiglie che vogliono ottenere il “Buono” devono avere un ISR (Indicatore della Situazione Reddituale), riferito ai redditi percepiti da tutti i componenti della famiglia nel 2007, non superiore a 10.000 euro. Il calcolo dell’ISR è fatto tenendo conto di più elementi: il numero dei componenti della famiglia; il reddito complessivo, eventualmente ridotto del canone annuale di locazione dell’abitazione di residenza, e altre caratteristiche (la presenza di persone con handicap o invalidità, famiglie con un solo genitore o con entrambi genitori che lavorano).

Entrando più nello specifico, le famiglie devono possedere i seguenti requisiti:

a) presenza di almeno 3 figli minorenni, compresi i minori in affido familiare, di cui almeno uno in età 0-6 anni;

b) famiglie come definite dalla Carta Costituzionale, dallo Statuto di Regione Lombardia e dalla l.r. 23/99 “Politiche per la famiglia”(il Buono Famiglia può essere richiesto anche nel caso di un solo genitore, purchè convivente con i figli);

c) il genitore richiedente e tutti i figli devono essere residenti in Lombardia;

d)  il genitore richiedente deve essere:
– cittadino italiano o comunitario iscritto in anagrafe;
– cittadino straniero con carta di soggiorno o permesso di soggiorno CE di lungo periodo

Come presentare la domanda:

Tra il 16 febbraio al 13 marzo 2009 è necessario presentare la domanda agli sportelli dei distretti ASL di competenza o presso i Consultori familiari sia pubblici che privati

A partire dal 16 marzo l’ASL comunicherà alle famiglie l’assegnazione del contributo e disporrà per il bonifico su conto corrente o per l’invio del vaglia postale.

L’importo complessivo di 1.500 euro sarà accreditato sul conto corrente bancario o postale della famiglia beneficiaria in tre rate di euro 500, con cadenza quadrimestrale. La prima tranche sarà corrisposta a fine aprile, la seconda a fine agosto e l’ultima a dicembre.

La domanda può essere scaricata dal sito della regione Lombaria e per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero verde 840.00.00.01

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: