I primi giochi

giochi

Ale sta crescendo in frettissima e io vorrei preparargli un sacco di giochi, libri, vestiti…ma non riesco a stare al passo!

Già, perchè allo stesso tempo non vorrei mai che diventasse grande senza che me ne accorga, troppo impegnata a “fare”.

Già da un pezzo riesce a tenere oggetti leggeri e pure belli pesanti in mano, gli piace prendere e tirare stoffe che gli vengono fatte oscillare davanti o che gli infilo in lunghi tubi di metallo e legge i suoi libretti, di cui sfoglia e assaggia le pagine.

E’ attirato da suoni e colori: rimane quasi ipnotizzato sotto ai mobiles e ai wind chime che gli ho preparato qund’era più piccolo, anche se ora il divertimento più grande è diventato afferrarli e, non sapendo dosare la propria forza….smontare tutto!!

La testa ha smesso in fretta di ciondolare di qua e di là e ha affinato anche la coordinazione oculo-manuale: coi suoi ditini così piccoli e sottili riesce ad afferrare oggetti piccolissimi o cordini supersottili e, per la gioia della mamma, a sferrare pizzicotti a destra e a manca, di quelli peggiori, in punta di unghia e stretta fortissima (e visto che capita per lo più quando è stanco e nervoso non gli si può nemmeno dire nulla….).

Ciò che ho imparato, prima nel mio lavoro e poi con Ale è che i bambini (nè grandi ne piccoli) non hanno bisogno di essere riempiti di giocattoli, per di più fatti solo di plastica, ma si divertono con le cose semplici (chi non ha mai visto un bambino giocare con il cestino dei tesori, di cui vi parlerò in un post specifico, potrebbe rimanere allibito!)

Nel frattempo non sono quindi rimasta con le mani in mano e ho costruito e praparato altri semplici giochi per Ale, fatti con le mie mani e soprattutto con tutto il cuore e di cui cercherò di aggiornarvi pian piano, recuperando il tempo perso:ormai Ale si è fatto un ometto…

Ma ora scappo il mio bimbo mi reclama….

Annunci

2 Risposte so far

  1. 1

    Désirée said,

    Sì, ti capisco, anch’io ho sempre in testa tante idee per il mio Ale ma riesco a metterne in cantiere pochissime. Tu sei sicuramente moooooolto più produttiva di me!!!
    Sono proprio curiosa di vedere i nuovi giochi che hai preparato.
    Il cestino dei tesori non so cosa sia precisamente ma considerando che mio figlio riesce a giocare per un sacco di tempo con le cose più impensabili, tipo le scatole dei prodotti alimentari, la cesta dei giornali o quella in plastica del bucato…. posso immaginare cosa sia!! 🙂

  2. 2

    equAzioni said,

    diciamo che hai afferrato l’idea!
    solo ci sono delle “regolette” per quanto riguarda i materiali che bisogna mettere nel cestino: devono essere tutti materiali naturali
    appena ho un minuto spiego tutto per bene e ci metto anche un elenco degli oggetti (in realtà infiniti)da aggiungere. vedrai, tuo figlio ci passerà un sacco di tempo imparando un sacco di cose e divertendosi un sacco
    p.s.: anche tu ti cimenti a costruirgli giochi? mandami qualche foto!!!
    francesca


Comment RSS

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: