Primo esperimento: torta di mele

Qualche giorno fa sono riuscita a prendermi un’oretta di tempo per tentare il primo esperimento per la torta del primo compleanno di ale e…..è riuscito!!
Gli ingredienti “possibili” non sono tantissimi e tra le scelte c’erano ovviamente le torte alla frutta.
Ad Ale piace un sacco tutta la frutta, se ne mangerebbe a vagonate e così ho provato con una torta di mele.

Questa è la ricetta che ho usato, suggerita da Sole (che ringrazio ancora!!):

Ingredienti
1 Kg mele (o pere, in alternativa)
3 uova intere
350 gr farina
150 gr zucchero di canna
1/2 bicchiere d’olio extra vergine d’oliva, oppure olio di semi girasole bio spremuto a freddo
lievito per dolci
(latte)mele

Procedimento
In una ciotola mescolare farina, lievito, zucchero, uova e olio, da aggiungere poco alla volta.
Tagliare le mele (o pere) a pezzetti e aggiungerle all’impasto.
Se l’impasto dovesse risultare troppo asciutto, aggiungere un pò di latte.
Cuocere in forno preriscaldato per circa 45′ a 200°, oppure 30′ + 15′ di grill.
Verificare che la torta sia ben cotta all’interno con uno stecchino (tipo da spiedino).

E questo è la torta appena sfornata, appoggiata in terrazza a raffreddare prima di essere letteralmente spazzata da mamma e papà!!

mele1

Una delle migliori torte che io abbia mai fatto: soffice, morbida, ….mi sto ancora leccando i baffi!!
E sì che mentre impastavo ero un pò dubbiosa riguardo alla riuscita della torta: l’impasto era asciuttissimo, praticamente tutto mele (in totale avevo 7 mele più o meno della stessa dimensione e ne ho usate solo 5 e 1/2).
Aggiungendo un bicchierino di latte poi sono riuscita a rovesciare il comosto nella teglia.

Ma non ho ancora deciso se sarà questa la torta definitiva, quella che gli preparerò a giugno.

Il papà appena l’ha vista c’è rimasto un pò male: dopo che gli ho spiegato il mio progetto, nella sua mente si era immaginato suo figlio immerso in un mare di panna montata, con le dita che affondavano in bignè alla crema o in spessi strati di glassa…tutti ingredienti ovviamente fuori dalla sua portata ancora per un bel pò di tempo!

In effetti con una torta come questa non potrebbe pasticciare per bene, rimane molto compatta….
Allo stesso modo, avendo esperienza con bimbi così piccoli per lavoro, sono sicura che Ale sarebbe impegnato a manipolare, spappolare, spiaccicare la sua torta per un bel pò….!!!

Resto in attesa di ricette e suggerimenti, fino al prossimo esperimento!!

Annunci

3 Risposte so far

  1. 1

    mammavale said,

    Ciao Francesca! MMM, sembra mooolto appetitosa!
    Comunque non demordere: puoi fare una torta adatta a un bimbo cosi piccolo ma anche bella come la vorrebbe il papà.
    Puoi usare, per esempio, la panna vegetale da montare: è buonissima e c’è solo latte di soia, dunque va bene per i bimbi.
    Puoi farci un bello strato sopra, per dare un po di colore, oppure farcirla all’interno.
    Per i bigne…potresti fare tanti cannoncini tutto intorno..ma senza pasta sfoglia! Io li faccio in un modo un po’ particolare, copiato da mio suocero! Prendo il pan carre (o quando ho panettone/pandoro avanzato uso quello) e tolgo la crosta. Poi schiaccio il pan carre con il mattarello per benino e poi lo arrotolo attorno a quegli attrezzi in metallo da mettere nel forno per fare i cannoli e i bigné (hai presente?). Metto in forno qualche minuto e ottengo dei cannoncini da farcire mooolto buoni ma anche sani. Li puoi farcire con una crema di panna vegetale mischiata a yogurt (buonissimi!). Alla fine si possono bagnare con un po’ di miele o marmellata e spolverare di zucchero di canna che rimane cosi appiccicato. Se vuoi ti mando una foto…baci!

  2. 2

    equAzioni said,

    grazie mammavale!! aspetto la foto: mi immagino i bignè….mi sta già venendo l’acquolina!!
    avevo già pensato alla panna vegetale, che mi è stata consigliata da alcune mamme su un forum
    il dubbio è: può già mangiare la soia ad un anno?
    la soia è un legume e lui ne ha già introdotti
    La soia è un legume, al pari di fagioli, piselli, lenticchie, … che intorno all’anno sono già stati introdotti più o meno tutti.
    Il problema è che la soia in genere viene considerata più allergizzante degli altri e comunque si sta più attenti anche perché è difficile trovare soia da coltivazioni non OGM.
    tu che ne pensi?

  3. 3

    Anonimo said,

    guarda, di svezzamento ne so meno di zero..forse puoi chiedere su promiseland. intanto ti mando le foto via msail scusa la latitanxza ma samu è davvero un terremotinooo..vale


Comment RSS

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: