Gioco euristico

Uno dei giochi che ha accompagnato quotidianamente Ale in tutti questi mesi è stato il cestino dei tesori (di cui vi parlerò prossimamente!!): oggetti più che comuni l’hanno tenuto impegnato e super concentrato per lunghissime mezz’ore.
Niente a che vedere insomma con la maggior parte dei giocattoli “commerciali” che, esaurito l’interesse legato alla novità, lo stufano nel giro di una decina di minuti massimo.

cestinodeitesori

Ora che è cresciuto e la sua voglia di muoversi lo spinge ad allontanarsi dal cestino per scoprire tutto ciò che lo circonda e che, in posizione eretta, è diventato magicamente a portata di mano, sto iniziando a proporgli la variante successiva del cestino dei tesori, il gioco euristico (dal greco ευρίσκω, heurísko, letteralmente “scopro” o “trovo”).

Leggi il seguito di questo post sul nuovo blog

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: