Gioco libero e sandplay therapy

Con la nostra associazione culturale portiamo in giro ormai da anni laboratori ludico-didattici che hanno lo scopo di far capire ai bambini e ai genitori l’importanza del gioco per lo sviluppo psico-fisico, oltre che ovviamente farli divertire. Sono didattici perchè inevitabilmente attraverso il gioco, finiscono per imparare qualcosa, ciònonostante la finalità non deve essere questa altrimenti non si parlerebbe più di gioco ma di una lezioncina mascherata da qualcosa di più o meno divertente.

sabbiera

Quello che cerchiamo di trasmettere con le nostre attività, e che ovviamente cerchiamo di mettere in pratica quotidianamente con Ale, è che il gioco è un mezzo fondamentale per conoscere sè stessi e il mondo, sviluppare la propria creatività, imparare a relazionarsi con gli altri, scoprire e sperimentare regole sociali e leggi scientifiche ed esprimere i propri stati d’animo.

Durante il gioco cosiddetto libero quindi, il bambino deve lasciarsi guidare dai propri sentimenti, deve lasciarsi trasportare dalla fantasia e seguire le sensazioni che materiali, profumi e colori scatenano in lui. Anche se spesso la fretta e la stanchezza ci porterebbero ad approfittare dei momenti di pace regalati dal gioco libero dei nostri bimbi, in realtà proprio durante questi momenti il genitore, o l’educatore, deve mantenere un atteggiamento distaccato ma allo stesso tempo molto atttivo.
Leggi il seguito di questo post sul NUOVO blog

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: