Archive for musica

Non sono un mammo!

mammo

Come dice Caparezza in una sua canzone : “Un vero uomo si dovrebbe alzare per lavare i piatti“, e io aggiungo ma anche per cucinare e badare ai bambini.

Però per favore non parlatemi di Mammi!

Leggi il seguito di questo post sul NUOVO blog.

Annunci

Commenti disabilitati

The Streets – Everything is borrowed

Sono venuto al mondo con niente,
e con nulla a parte l’amore me ne andrò.
Tutto il resto è in prestito.

This is my hour, I’m never going to bed.
The sky is still black, but begs to be red.
I just put my book down, but it begs to be read
I’m not nod, I’m not napper, never rest my head.
Some days I feel I’m getting smaller and smaller,
but some nights, I seem to grow taller and taller.
And we keep shrinkin’ and shrinkin’ but this will not finish.
You’re never nothing, if you didn’t disappear.
Just when I discovered the meaning of life, they change it.
Just when I’m loving life, it seems to start raining.
I pulled the sail safe switch, sea sail and I’m into the stars.
I love the rain on my scars. The sky’s now red, my eyes reflect jets.
Smiling at this blessing, this life is the best.

I came to this world with nothing
and I leave with nothing but love
everything else is just borrowed
Leggi il seguito di questo post »

Commenti disabilitati

Empty walls – Serj Tankian

Ecco un altro video che vogliamo segnalarvi sia perchè la canzone ci piace tantissimo (Serj Tankian è il cantante dei System of A Down che dopo il loro scioglimento ha iniziato questo progetto solista) sia perchè è un video originale, divertente, e colorato ma con un messaggio fortissimo.  Dei bambini in un asilo (o in un baby parking) giocano alla guerra e tra palline colorate,  fucili e carri armati di cartone inscenano tutta la violenza della guerra in Iraq e delle torture a Guantanamo. Davvero toccante.  Leggi il seguito di questo post »

Commenti disabilitati

Le radici ca tieni – Sud Sound System

Personalmente a me i SSS non fanno impazzire, anzi, non mi piacciono proprio (alla Frà un pò di più ma non è che ne sia una fan), ma devo dire che questa canzone è davvero bella e poi ha un testo davvero bello che in questo periodo di Tradizioni, Origini, e Cultura nazionalistica ci dice come in realtà il rispetto delle proprie radici e delle altre culture  non possano per forza essere antagonisti (e il “relativismo culturale” non debba necessariamente essere una brutta cosa)

‘Rit.: Se nu te scierri mai delle radici ca tieni
rispetti puru quiddre delli paisi lontani!
Se nu te scierri mai de du ede ca ieni
dai chiu valore alla cultura ca tieni!
Simu salentini dellu munnu cittadini,
radicati alli messapi cu li greci e bizantini,
uniti intra stu stile osce cu li giammaicani,
dimme mo de du ede ca sta bieni!
Rico Egnu dellu salentu e quannu mpunnu parlu dialettu
e nu mbede filu no Ca l’italianu nu lu sacciu
ca se me mintu cu riflettu parlu lu jamaicanu strittu
perche l’importante e cu sai nu pocu de tuttu
anche se de tuttu a fiate me ne futtu
ma se na cosa me interessa su capace puru me fissu
se ete quiddhru ca oiu fazzu me mintu ddhrai e fazzu cè pozzu
perche addrhu bessere ieu ca decidu te mie stessu
ca la vera cultura è cu sai vivere
cu biessi testu ma sempre sensibile
puru ca la vita ete dura è meiu sai amare
puru quannu te pare ca ete impossibile. Leggi il seguito di questo post »

Commenti disabilitati

La mia parte intollerante – Caparezza

3° B di un I.T.C. Una classe di classici figli di. Ho dubbi amletici tipici dei 16: essere o non essere patetici. Eh si, ho gli occhiali spessi, vedessi.. amici che spesso mi chiamano Nessy,
indefessi mi pressano come uno stencil.. Bud Spencer e Terence Hill repressi, con grossi limiti
ma imbottiti di bicipiti da divi che invidi, vengono i brividi se per fare i fighi lasciano lividi.
Non vivo di pallone, non parlo di figone, non indosso vesti buone, quindi sono fuori da ogni discussione.
No, non mi conoscono ma tirano le loro nocche sul mio profilo da Cyrano,
se sei violento tutti qua dentro ti stimano, se sei mite di te ridono come di Totò,
però chi è mansueto come me sa che quando le palle si fanno cubiche,
come un kamikaze che si fa di sakè metto a fuoco intorno a me.

Trovo molto interessante la mia parte intollerante che mi rende rivoltante tutta questa bella gente Leggi il seguito di questo post »

Commenti disabilitati