Posts tagged giustizia

Il giusto e l’ingiusto – Jean Luc Nancy

il giusto e l’ingiusto coverIl giusto e l’ingiusto –  Jean-Luc Nancy
Ed. Feltrinelli  2007
€ 6.50 pg 59

Questo è un libro di filosofia. Ma prima di spaventarvi è bene precisare due cose:
– sono solamente 59 pagine scritte piuttosto in grande e consistono nella trasposizione di una conferenza;
– la conferenza di cui è la trascrizione è avvenuta in un teatro di fronte ad un pubblico di studenti e giovanissimi.

Quindi niente innumerevoli note a piè di pagina, nè noiosissime citazioni e rimandi storici ma un linguaggio semplice, chiaro e colloquiale.

Lo scopo di questa piccola lezione di filosofia è quello di esporre il significato di giusto e ingiusto, le differenze tra l’applicazione della giustizia come istituzione e il concetto di giustizia come ideale superiore di equità e rispetto di noi stessi e degli altri.
Le domande dei ragazzi toccano alcuni argomenti come le dittature, le guerre “giuste”, le diversità ideologiche delle fazioni politiche e l’autore riesce a gestire questi temi complessi senza che vengano sminuiti dalla leggerezza della sua esposizione. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Commenti disabilitati

Il pianeta affamato

Ecco uno splendido libro che spero di recuperare (e di non pagare un capitale come invece sembra dal sito).

Non penso ci sia molto da leggere ma è in grado comunque di far riflettere anche più di un qualsiasi libro di saggistica.

Hungry Planet Great Britain

Peter Menzel è un fotografo che se n’è andato in giro per il pianeta visitando 24 paesi e 30 famiglie per fotografare loro, le loro case e soprattutto i loro pasti. Ne vengono fuori delle foto bellissime, seppure nella staticità del ritratto famigliare. Ma ciò che lascia senza parole è la diversità che queste famiglie esprimono attraverso i loro volti, le loro quattro mura (se le hanno) e soprattutto attraverso l’abbondanza o l’austerità rappresentata dai loro pasti.

Leggi il seguito di questo post »

Commenti disabilitati

Io non compro – Judith Levine

io non compro coverIo non compro – Judith Levine
Ed. Ponte alle Grazie 2006
pg 245 €14,00

Quando ho visto il titolo del libro sullo scaffale della libreria, sono rimasto piuttosto scettico ma poi leggendo la quarta di copertina e sfogliando qualche pagina, mi sono deciso a comprarlo. In effetti il titolo, così risoluto e definitivo, dà adito ad immediate critiche (che infatti mi sono state subito poste da diverse persone che mi hanno visto leggere il libro..): “Ma come!? Che paradosso.. e che incoerenza..! Un libro che declama l’anticonsumismo quando per leggerlo sei costretto a comprarlo e nel frattempo l’autrice si fa soldi (e qualche risata..) alle tue spalle! Se crede così tanto in ciò che predica perchè non l’ha diffuso gratis in internet?!?”

Beh se quest’ultima frase può esser vera, il resto del ragionamento rimane superficiale, anche alla luce di quanto poi viene descritto nel libro. Leggi il seguito di questo post »

Commenti disabilitati

Una nuova narrazione del mondo – Riccardo Petrella

Una nuova narrazione del mondo
Riccardo Petrella
Una nuova narrazione del mondo
EMI pp. 192 – Anno 2007 – € 10,00

nuovaNarrazioneMondoRiccardo Petrella è un economista politico che ha lavorato per diversi anni alla Commissione Europea di Bruxelles, nel 1991 ha fondato Il Gruppo di Lisbona per analizzare i cambiamenti della globalizzazione e nel 1997 ha istituito il Comitato Istituzionale per Il Contratto Mondiale dell’acqua.

Questo libro nasce dalla rielaborazione di un intervista a lui posta da Roberto Bosio. Ed infatti all’interno dei suoi 7 capitoli presenta domande e risposte risultando così più incisivo e di scorrevole lettura.

Dalla quarta di copertina si legge:

La narrazione dominante del mondo d’oggi è ispirata da 3 forze maggiori:

– la fede nella tecnologia
– la fiducia nel capitalismo
– la convinzione dell’impossibilità di alternative al sistema attuale.

La Teologia Universale Capitalista (TUC) è alla base del sogno mondiale del capitalismo e di una società di mercato competitiva.

La nuova narrazione del mondo costruisce una rappresentazione del mondo, fondata su 7 principi:

– il principio della vita
– il principio dell’umanità
– il principio del vivere insieme
– il principio dei beni comuni
– il principio della democrazia
– il principio della responsabilità
– il principio dell’utopia.

L’originalià e lo spunto interessante del libro sta proprio nel interpretare la attuale situazione economica e sociale del mondo attraverso la metafora religiosa. La Teologia Universale Capitalista ha quindi la sua trinità (liberalizzazione, deregolamentazione, privatizzazione), la sua Pentacoste (la tecnologia), il suo vangelo (quello della competitività), i suoi teologi e i suoi evangelisti ecc. Perfino la sua nuova arca di Noè: il mercato globale! Leggi il seguito di questo post »

Commenti disabilitati