Posts tagged educazione

Non sono un mammo!

mammo

Come dice Caparezza in una sua canzone : “Un vero uomo si dovrebbe alzare per lavare i piatti“, e io aggiungo ma anche per cucinare e badare ai bambini.

Però per favore non parlatemi di Mammi!

Leggi il seguito di questo post sul NUOVO blog.

Annunci

Commenti disabilitati

Educazione e libertà

educazione e libertàEducazione e Libertà – Marcello Bernardi
Pag 191 € 14,00
Fabbri Editore, 2002

Il sottotitolo di questo meraviglioso libro di Marcello Bernardi è “Non c’è educazione senza libertà e non c’è libertà senza educazione” e racchiude alla perfezione tutto il suo concetto di pedagogia libertaria, rispondendo alle accuse di chi considera obbedienza e disciplina le uniche pratiche educative.

Ho letto questo libro qualche anno fa, ancora prima di diventare papà, perchè i concetti di libertà, obbedienza, educazione, indipendenza e disciplina mi hanno sempre intrigato e mi sono sempre posto il problema pedagogico di come sviluppare la libertà senza sprofondare nel permissivismo e insegnare le buone maniere e il rispetto delle regole senza rimanere schiavi della disciplina.

Ultimamente l’ho ripreso in mano, accompagnato da altre numerose letture che riguardano la disciplina, le regole, l’educazione e la libertà, e ne ho riscoperto tutto il fascino.

Leggi il seguito di questo post sul NUOVO blog

Commenti disabilitati

I bambini imparano ciò che vivono

Questo video non ha bisogno di nessun commento aggiuntivo, semplicemente mettetevi comodi e guardatelo.
Poi riflettete, ma soprattutto non dimenticatevi mai che noi “grandi” siamo, volenti o nolenti, un esempio per tutti i bambini che ci stanno accanto. Sempre.

Leggi il seguito di questo post sul NUOVO blog

Commenti disabilitati

Tovaglietta per imparare a mangiare da soli

Credo che da parte mia Ale non riceverà un unico e preciso regalo, anche considerando che son sempre dietro a preparargli piccoli giochi e sorprese.

E visto che il nanetto sta diventando grande a vista d’occhio (ha già quasi un anno!!!) ho pensato a qualcosa di utile che avevo visto qualche tempo fa su un paio di siti in inglese: una tovaglietta per imparare a mangiare da solo, o meglio, per imparare che dove devono stare il piatto, il cucchiaio o la forchetta e il bicchiere.
All’asilo i bambini giocano sempre con le posate o con il bicchiere e spesso si finisce con allagamenti vari sul pavimento….
E così insegnamo loro che quando non vengono usate, tutte le cose devono rimanere al loro posto sul tavolo. Con questa tovaglietta ogni cosa ha un suo posto e il tutto può trasformarsi in un gioco.

tovaglietta41

Penso proprio che sfrutteremo il caldo e il bel tempo per permettere ad Ale di diventare più indipendente anche a tavola.

Leggi il seguito di questo post sul NUOVO blog

Commenti disabilitati

Leggere prima di leggere – Linee guida per una didattica della letto-scrittura

leggere prima di leggere cover

Leggere prima di leggere. Linee guida per una didattica della letto-scrittura
Galvan Nicoletta; Andreatta Giuliana Prezzo
€ 12,00  Pag 90
Editore Libriliberi (collana Problemi dell’apprendimento) 2006

Questo è uno dei tanti libri, che soprattutto durante i mercatini, acquistiamo senza pensarci più di tanto, inspirati dalla copertina o dal titolo o perchè a colpo d’occhio ci sembra interessare. Poi il libro finisce nell’apposito scaffale “Libri ancora da leggere” e lì rimane per qualche giorno o qualche anno, in attesa del momento e dello stato d’animo giusto.  Questo libro pensavamo potesse avere a che fare con il Metodo  Doman,  o all’opposto con i  Pre-libri di Munari.  Ma nessun apprendimento precoce alla lettura o approccio sensoriale al libro e alla narrazione bensì una didattica di recupero per bambini problemi di apprendimento e nello specifico di dislessia

La quarta di copertina recita:

“Leggere prima di leggere” è ciò che i lettori esperti fanno prima di procedere alla lettura approfondita; è quel farsi un’idea del contenuto di un testo sulla base di indici individuati come significativi; è la capacità di prevedere ciò che sarà scritto in una pagina prima di decifrarla interamente. “Leggere prima di leggere” è ciò che ai bambini in difficoltà la didattica del recupero solitamente non insegna, considerando prioritario il consolidamento delle competenze fonologiche.

Leggi il seguito di questo post sul NUOVO blog

Commenti disabilitati