Archive for ottobre, 2007

Il piccolo principe in noi

piccoloprincipeinnoi_coverIl piccolo principe in noi – Un viaggio di ricerca con Saint Exupery
Mathias Jung
Edizioni Magi 2002
100 pg €10

A distanza di 64 anni la “favola” del piccolo principe continua ancora a essere venduta e letta da milioni di persone in tutto il mondo. In questo libro il filosofo e teraupeuta tedesco Mathias Jung ripercorre tutte le tappe del viaggio del piccolo principe analizzando da un punto di vista filosofico e psicologico i personaggi che incontra durante il suo cammino.

Dopo il primo capitolo introduttivo in cui riprende la biografia del poeta aviatore, ufficiale dell’aviazione in riserva, esiliato in america e morto durante durante una ricognizione poco prima della fine della guerra, per coglierne gli aspetti che hanno influenzato e inspirato molti passi della favola, l’autore dedica ogni capitolo di questo libro ad ogni personaggio del “Piccolo Principe”.

Non si tratta di una sterile rilettura, in molti punti si avvale del testo originale ma solo per riprendere alcune frasi salienti del principino o del suo interlocutore a dimostrazione delle sue tesi.
Citando Nietzsche, Kant, Herman Hesse, Fromm e molti altri scrittori, filosofi, poeti e teologi capiamo quale sia il valore propulsivo della Crisi interiore, quanto la nostra società, sia soggiogati dal consumismo, dall’ossessione del potere e dall’esigenza di apparire, dominati dalle varie dipendenze (dal lavoro, dal gioco d’azzardo, dal cibo, dalla droga e dall’alcool) e dalle nostre ossessioni e paure, in primis quella della morte e quella di sprecare il nostro tempo. Capiamo quanto la amicizia sia un lento processo di costruzione della fiducia,(cio che nel Piccolo Principe viene chiamato Addomesticamento) e quando l’amore costi fatica, sforzi e necessiti una costante “manutenzione”.

Il racconto del Piccolo Principe è insuperabile per semplicità di scrittura e allo stesso tempo per la complessità dei messaggi che ci trasmette. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Comments (1) »

Immagimondo – Festival di viaggi, luoghi e culture

Immagimondo è una manifestazione organizzata dalla Onlus Les Cultures per promuovere l’idea del viaggio come esperienza complessa di conoscenza, per apprezzare la varietà e la molteplicità di popoli, luoghi e culture. Il viaggio come scoperta, desiderio di apertura, di condivisione rispettosa. Un’idea di viaggio “non invadente”, spinto dalla curiosità, dall’entusiasmo, dalla voglia di comprendere. Il viaggio come occasione di trovare amici in paesi lontani, conoscerne i desideri e, per quanto possibile, aiutare a realizzarli.
La manifestazione si è svolta sabato 13 e domenica 14 ad Erba presso LarioFiere e io e Francesca abbiamo avuto la possibilità di parteciparvi perchè siamo stati contattati da loro per presentare alcuni laboratori per le scuole. Dopo il “lavoro” con le scuole, abbiamo allestito il piccolo stand riservato alla nostra associazione e abbiamo cominciato a curiosare.

Lo spazio della fiera non è particolarmente curato se lo paragoniamo a fiere milanesi come il Bit, la Fiera dell’Artigianato o Fà la Cosa giusta, ma ovviamente i numeri sono diversi, seppur la fiera sia alla sua decima edizione e conti alcune migliaia di visitatori. Ma non si viene certo qui per trovare allestimenti scintillanti e moquette…

I partecipanti sono tanti cosi come gli incontri e i convegni organizzati. Gli espositori/standisti sono principalemente di due/tre tipi: le associazioni di turismo (responsabile/sostenibile e non, ma comunque non prettamente commerciale), le associazioni di volontariato e i viaggiatori. Leggi il seguito di questo post »

Comments (1) »

Incontri ravvicinati del terzo tipo

HangLa fiera di Immagimondo è un viaggio intorno al mondo rimanendo fermi in un enorme capannone, un viaggio intorno al mondo attraverso gli occhi, le fotografie e i racconti di altri viaggiatori.
E come in tutti i viaggi capita di incontrare tante persone e alcuni di questi incontri si rivelano particolarmente intensi e speciali tanta è la ricchezza spirituale/emotiva che ne scaturisce, tanto è lo stimolo a proseguire o intraprendere il proprio cammino che instillano e tanta è la spontaneità con cui essi avvengono.Incontri avvenuti per caso, durati qualche ora ma che sembrano avere radici nella nostra storia comune e che di sicuro avranno ripercussioni nella nostra futura storia personale. C’è un proverbio irlandese (ma anche una citazione di un musical di Will Roger e una frase di WB Yeats… non ho ancora appurato quale sia la vera fonte) che dice: Un estraneo è solo un amico che non hai ancora conosciuto. Questo è verissimo e in alcuni mi verrebbe da aggiungere che “un estraneo è solo un amico che non hai ancora incontrato ma che in realtà conosci da sempre”.

L’incontro di Immagimondo è avvenuto grazie ad uno stranissimo oggetto. Un misterioso oggetto bombato di metallo traslucido a forma di disco volante… (da qui il titolo del post). Un oggetto che sfiorato o percosso da mani abili e decise ma altrettanto delicate è in grado di produrre suoni mai uditi, lievi e fluttuanti rintocchi quasi mistici.
L’oggetto in questione è un vero e proprio strumento musicale, l’Hang e la persona che ci ha permesso di incontrare si chiama Adam Gallina. Leggi il seguito di questo post »

Comments (1) »

L’acqua un bene prezioso – esperimenti facili e divertenti

copertina acqua un bene preziosoL’acqua un bene prezioso – esperimenti facili e divertenti
Editoriale Scienza – 2005
Prezzo: € 9,90
Pagine: 70

Questo libro è segnalato per la fascia d’età 8-12 anni, ma a mio avviso è prezioso anche per bambini di 6-7 anni, se letto con un adulto.
Attraverso divertenti e semplici esperimenti che possono essere fatti in casa o in classe, spiega ai piccoli lettori (e forse anche a tanti adulti) che l’acqua è un bene davvero prezioso e che non va sprecata. Leggi il seguito di questo post »

Comments (3) »