Posts tagged consumismo

Biodomenica – 5 ottobre 2008

La scorsa settimana siamo stati molto impegnati, in casa e al lavoro, quindi non siamo riusciti a scrivere molto sul blog. Tra l’altro ci siamo persi nel web alla ricerca di tutti gli eventi organizzati per la festa dei nonni e in pratica alla fine abbiam parlato solo di quello.
Poi siamo stati via qualche giorno per festeggiare l’inizio di quello che potremmo chiamare un esperimento di Downshifting.. Cos’è il downshifting? Beh, di questo vi parlerò in un prossimo post.
Quello a cui volevo arrivare, è che ci siamo persi un interessantissimo evento organizzato da Aiab, Coldiretti, e Legambiente nelle piazze di tutta italia: la Biodomenica !!

In pratica un enorme mercatino con prodotti bio da acquistare e degustare e un importante luogo di incontro tra il grande pubblico e i protagonisti di questo modo di coltivare-consumare-cibarsi naturale e rispettoso dell’ambiente. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Commenti disabilitati

Come fare lo yogurt in casa

Fare lo yogurt in casa, tra le pratiche di autoproduzione, è una delle più semplici e gratificanti .

E’ fuori discussione infatti che spesso non ci si dedica all’autoproduzione per mancanza di tempo o perchè il risultato non “conviene” se rapportiamo tempo impiegato, denaro investito, e sbattimenti. A parte il fatto comunque che il risparmio (se c’è) è solo uno dei tanti lati positivi dell’autoproduzione, ma non deve esserne il motivo fondante, nel caso dello yogurt, quello fatto in casa vince sotto ogni aspetto contro quello industriale.

Per fare lo yogurt in casa serve semplicemente una yogurtiera ( ma a volte nemmeno quella – vedi sotto), un litro di latte e un vasetto di yogurt o una confezione di fermenti lattici. E quando lo yogurt è pronto, dello zucchero, del miele, della frutta o della marmellata per insaporirlo a piacere.

Ma vediamo di preciso il procedimento:

Leggi il seguito di questo post sul NUOVO blog

Comments (16) »

Il cestino natalizio dell’Autoproduzione

A Natale spesso molti regali vengono fatti esclusivamente a causa di questa tremenda considerazione:

Se lui/lei mi fa il regalo e io non l’ho fatto che figura ci faccio? penserà che sono un/una tirchio/a o che non mi frega niente di lui/lei!!

E allora giù a comprare per pochi euro regali assolutamente anonimi ed impersonali ma coi quali si va sul sicuro oppure oggetti insulsi e inutili ma divertenti. Non importa la cifra, e non importa nemmeno se l’oggetto si addica più di tanto alla persona alla quale si regala. L’importante è avere quello che al momento dello scambio dei doni viene definito “un semplice pensierino”.

logo cascina bertacca autoproduzioni

Leggi il seguito di questo post »

Comments (1) »

Il pianeta affamato

Ecco uno splendido libro che spero di recuperare (e di non pagare un capitale come invece sembra dal sito).

Non penso ci sia molto da leggere ma è in grado comunque di far riflettere anche più di un qualsiasi libro di saggistica.

Hungry Planet Great Britain

Peter Menzel è un fotografo che se n’è andato in giro per il pianeta visitando 24 paesi e 30 famiglie per fotografare loro, le loro case e soprattutto i loro pasti. Ne vengono fuori delle foto bellissime, seppure nella staticità del ritratto famigliare. Ma ciò che lascia senza parole è la diversità che queste famiglie esprimono attraverso i loro volti, le loro quattro mura (se le hanno) e soprattutto attraverso l’abbondanza o l’austerità rappresentata dai loro pasti.

Leggi il seguito di questo post »

Commenti disabilitati

Depiliamoci – Roberto Lorusso e Nello De Padova

dePILiamoci coverDePILiamoci Liberarsi del PIL superfluo e vivere felici
Roberto Lorusso Nello De Padova
€ 8 pg 80
Editori Riuniti 2007

No non è un manuale sulle tecniche depilatorie nella storia, o un’apologia della pelle glabra. Questo splendido e geniale gioco di parole serve da spunto per un libro che vuole attirare la nostra attenzione su uno dei principali taboo della nostra società: Il PIL e la Crescita Economica.  L’aumento del Prodotto Interno Lordo è un toccasana per l’economia, è la bacchetta magica che può risolvere tutte le nostre difficoltà e tutte le ingiustizie, è l’unica soluzione a tutti i problemi della nostro sistema. Ed è perseguito con lo stesso vigore, (anche se perlomeno con metodologie leggermente diverse)  sia dalla destra che dalla sinistra. Mettere in discussione la cresita economica e gli sforzi e i sacrifici fatti per ricercare un costante aumento del PIL è un peccato, si viene visti quasi come blasfemi o quantomeno pazzi. Leggi il seguito di questo post »

Comments (3) »